top of page

29 settembre 2023 - venerdì della XXV settimana del T.O.

Festa dei santi Michele, Gabriele e Raffaele, arcangeli. Nel giorno della dedicazione della basilica intitolata a San Michele anticamente edificata a Roma al sesto miglio della via Salaria, si celebrano insieme i tre arcangeli, di cui la Sacra Scrittura rivela le particolari missioni: giorno e notte essi servono Dio e, contemplando il suo volto, lo glorificano incessantemente.


A essi vengono attribuiti nomi particolari, perché anche dal modo di chiamarli appaia quale tipo di ministero è loro affidato.

Dalle «Omelie sui vangeli» di san Gregorio Magno, papa



Gv 1, 47-51 Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù, visto Natanaele che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c'è falsità». Natanaele gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l'albero di fichi». Gli replicò Natanaele: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d'Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l'albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!».

Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell'uomo».


Parola del Signore.


... vedrete gli angeli di Dio ...

Oggi è una grandissima festa, che deve riempirci il cuore di gioia. Il Signore, nella sua immensa bontà, non solo non ci lascia mai soli, ma entra nella storia degli uomini, anche degli uomini di oggi, con la presenza degli angeli, che agiscono in sua vece. Agli angeli sono affidati missioni davvero importanti, come avvenne per Gabriele, Raffaele e Michele, e sarebbe davvero bello se potessero diventare anche nostri amici. "Il Signore ha mandato il suo angelo e mi ha liberato": questa è un'esperienza che tutti, nella fede, possiamo aver vissuto quando abbiamo fatto una particolare esperienza dell'Amore del Signore. Il Signore Gesù, nel Vangelo, ci promette che vedremo gli angeli di Dio salire e scendere sul Figlio dell'uomo: Lui è il Re degli angeli, è da loro servito e onorato. Chiediamo la grazia di imparare anche noi a servire il Signore Gesù, ad essere pronti al suo comando, obbedienti alla sua voce.

Sr. Anna Maria


19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page