IL SANTUARIO
DELLA BEATA VERGINE DELLA SPINA

Dal 1991 siamo accanto al Santuario, sotto il manto di Maria.

Viaggio

virtuale

nel Santuario

della Madonna

della Spina

SOTTO IL MANTO DI MARIA

Dal 1991, la Comunità si è trasferita a Pralormo, in una casa confinante con il Santuario della B. V. della Spina.

Abbiamo conosciuto così una nuova realtà, importante per la popolazione del luogo e l'abbiamo fatta nostra:

  • Il coro monastico si affaccia sul Santuario e tutti i giorni le persone che vengono a pregare possono partecipare alla nostra liturgia;

  • la domenica o nelle solennità partecipiamo alla S. Messa in Santuario con i pellegrini;

  • si promuovono alcune iniziative di preghiera e di dialogo e/o testimonianze con i gruppi che visitano la nostra casa;

  • molte le persone che visitano il Santuario ci fanno partecipi dei loro desideri e preoccupazioni perchè li portiamo ai piedi di Gesù Eucaristia lasciando un bigliettino nella cassetta.

LA TRADIZIONE

Dice la tradizione che nella zona di Pralormo denominata "Il Cerreto" sorgeva un pilone dedicato a Maria.

 

Con il tempo la devozione della gente forse andò diminuendo, fatto sta che, attorno al pilone, crebbero i rovi.

Qualche passante facendosi strada fra i rovi si avvicinò al pilone per osservare l’immagine di Maria e vide che una spina feriva l’occhio sinistro della Madonna e stillavano gocce di sangue.

La popolazione accolse questo segno come un invito a rinnovare il proprio amore a Maria: su quel pilone fu eretta una cappella che, ricostruita e ingrandita nei secoli successivi, ha accolto generazioni e generazioni di fedeli, che hanno cercato in Maria l'aiuto, la forza, la liberazione dal male.

In seguito alcuni monaci cistercensi vennero a fondarvi un convento.

Indicativa del rapporto speciale che lega gli abitanti del luogo alla Vergine della Spina è la "novena di domeniche". A partire dalla solennità dell'Annunciazione, per nove domeniche consecutive, la popolazione sale al santuario per la recita del Rosario.

Queste processioni sono adempiute per onorare di un antichissimo voto dei Pralormesi, stretto per ottenere da Maria Santissima la protezione sulla campagna, e per ringraziare per tutti favori ricevuti.

La festa patronale è il 15 Agosto, Solennità dell'Assunzione della Beata Vergine Maria.

LA PREGHIERA

ALLA VERGINE

Vergine Santissima che vi siete compiaciuta di venire invocata sotto questo particolare titolo della Spina, per gli esempi che ci lasciaste di fortezza e di rassegnazione fra i più gravi dolori, e per quella benignità con cui sempre avete voluto esaudire quanti hanno fatto a voi ricorso nei loro travagli, otteneteci che la spina del dolore compunga il nostro cuore per i tanti peccati commessi e che adoperiamo ogni studio ad evitare in avvenire ogni peccato.

Fate ancora colle vostre suppliche che, sopportando con pazienza le pene tutte della presente vita ci possiamo conformare a Gesù coronato di spine, e confortati dalla memoria della Santissima Passione noi meritiamo di coronare la nostra vita con una santa morte. Così sia!

Nostra Signora della Spina pregate per noi!

Amen

LA NOSTRA RETE

Da quasi 2 secoli Cottolengo assiste in Italia e nel mondo 500 mila pazienti negli ospedali, 5mila bambini nei servizi educativi, più di 5mila disabili, anziani e senza fissa dimora a cui viene data accoglienza e oltre 130mila pasti gratuiti distribuiti.

INDIRIZZO

Monastero Cottolenghino Adoratrici del Preziosissimo Sangue di Gesù

Via del Santuario, 22

​Pralormo (TO) 10040 Italia

tel 0119481192

adoratrici@gmail.com

farebene.png

© 2019 Monastero Adoratrici Pralormo

  • YouTube