LA PAROLA

Papa Francesco invita tutta la Chiesa a nutrirsi della Parola di Dio e farne mezzo di discernimento per la vita quotidiana. In particolare alle comunità monastiche scrive:

"Uno degli elementi più significativi della vita monastica in generale è la centralità della Parola di Dio nella vita personale e comunitaria.

Lo sottolinea san Benedetto, quando ai suoi monaci chiede di ascoltare volentieri le sante letture: "lectiones sanctas libenter audire". (VdQ 19)


"Tutta la Chiesa, e particolarmente le comunità integralmente dedite alla contemplazione, hanno bisogno  edi riscoprire la centralità della Parola di Dio... Occorre che la Parola alimenti la vita, la preghiera, la contemplazione, il cammino quotidiano e diventi principio di comunione per le vostre comunità e fraternità.

Esse sono infatti chiamate ad accoglierla, meditarla, contemplarla, viverla insieme, comunicando e condividendo i frutti che nascono da questa esperienza." (VdQ 19)

Cerchiamo anche noi di frequentare con assiduità la Parola con un'ora di Lectio divina quotidiana il mattino presto

e con una condivisione settimanale fraterna così che:

"La nostra giornata, personale e comunitaria,

sia scandita dalla Parola di Dio". (cfr. VdQ 21)

Parafrasando il Santo Padre speriamo che anche la nostra comunità diventi così una scuola dove la Parola viene ascoltata, vissuta e annunciata a quanti ci incontreranno.