top of page

27 giugno 2023 - martedì della 12a settimana Tempo Ordinario

San Cirillo, vescovo e dottore della Chiesa, che, eletto alla sede di Alessandria d'Egitto, mosso da singolare sollecitudine per l'integrità della fede cattolica, sostenne nel Concilio di Efeso i dogmi dell'umità e unicità della persona di Cristo e della divina maternità della Vergine Maria.


Tre sono gli elementi che manifestano e distinguono la vita del cristiano: l'azione, la parola e il pensiero. Primo fra questi é il pensiero, al secondo posto viene la parola che dischiude e manifesta con vocaboli ciò che é stato concepito col pensiero. Dopo, in terzo luogo, si colloca l'azione, che traduce nei fatti quello che é stato pensato.

Dal trattato «L'ideale perfetto del cristiano» di san Gregorio di Nissa, vescovo


 

Mt 7, 6. 12-14 Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti.

Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che vi entrano. Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano!».

Parola del Signore.


Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano!

Se tu bussi alla sua Porta Egli ti aprirà, ma a una condizione: portare ogni giorno la tua croce dietro di Lui e percorrere il sentiero tortuoso, affrontando giorno dopo giorno ciò che la sua volontà ti propone di bello e anche di poco appagante e desiderabile alle Tue attese.

"Mi indicherai il sentiero della vita, gioia piena alla tua presenza, dolcezza senza fine alla tua destra". Dunque, dalla porta stretta della Croce, alla porta spalancata del suo Cuore: "Quando sarò elevato da terra attirerò tutti a me". Quando avrai percorso il sentiero oscuro e faticoso della vita entrerai nella luce del Suo Regno.

Augusta è la via che conduce alla vita e pochi sono quelli che la trovano, ma cercare Te, Signore Gesù, vuol dire avere già intrapreso il santo viaggio perchè Tu sei la Via, la Verità e la Vita.

Vogliamo percorrerti, vogliamo credere in Te, vogliamo vivere in Te.

Tutti quelli che si sono abbandonati alla volontà di Dio, il Signore li prende per mano, mediante la sua grazia ed essi sopportano coraggiosamente ogni cosa a causa di Dio, che amano e con il quale saranno glorificati (Silvano del Monte Athos).

Sempre in tuto la volontà di Dio; generosità in qualsiasi evento, accettando con amore qualunque avversità. Deo gratias sempre! (S.G.B. Cottolengo)


sr M. di Gesù Bambino

22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page