20 dicembre 2019 - venerdì Feria di Avvento

Aggiornato il: mar 1

L

c 1, 26-38 Dal Vangelo secondo Luca

Al sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L'angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine». Allora Maria disse all'angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l'angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch'essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio». Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l'angelo si allontanò da lei.

Parola del Signore.


... avvenga per me secondo la tua parola.

Perché Dio sia tutto in tutti …

L’angelo Gabriele fu mandato da Dio alla Vergine Maria dicendo: Ti saluto, piena di grazia. E con l’Annunciazione il creato ha avuto la sua estasi … Isaia dice: Si rallegrino il deserto e la terra arida,esulti e fiorisca la steppa, come fiore di narciso fiorisca. Si canti di gioia e con giubilo. Le è dato lo splendore del Libano. Maria, Dio ha posto in te il suo Cuore. “E il Verbo si è fatto carne e venne ad abitare in mezzo a noi”, si è fatto piccolo bambino. Che bello!

Ecco, siamo vicini al Natale e l’evento della nascita di Gesù nel suo contenuto eterno e nascosto, è reso presente nell’OGGI liturgico. Gesù, il Vivente, bussa alla porta del nostro cuore, se qualcuno gli apre entrerà e cenerà con lui. Gesù si è fatto Chiave con la sua Croce, per dare a noi la capacità di aprirgli. Un canto natalizio dice:

“Quel Dio che si è fatto uomo nascendo da Vergine Madre, che fin dall’inizio dei tempi viveva nel seno del Padre. Con fede e umiltà confessiamo, con fervido amore adoriamo”.

Buon Natale!

Sr M. del Buon Consiglio
























18 visualizzazioni
LA NOSTRA RETE

Da quasi 2 secoli Cottolengo assiste in Italia e nel mondo 500 mila pazienti negli ospedali, 5mila bambini nei servizi educativi, più di 5mila disabili, anziani e senza fissa dimora a cui viene data accoglienza e oltre 130mila pasti gratuiti distribuiti.

INDIRIZZO

Monastero Cottolenghino Adoratrici del Preziosissimo Sangue di Gesù

Via del Santuario, 22

​Pralormo (TO) 10040 Italia

tel 0119481192

adoratrici@gmail.com

farebene.png

© 2019 Monastero Adoratrici Pralormo

  • YouTube