16 ottobre 2019 - mercoledì XXVIII settimana TO

Aggiornato il: feb 16


Santa Margherita Maria Alacoque, vergine, che, entrata tra le monache dell’Ordine della Visitazione della beata Maria, corse in modo mirabile lungo la via della perfezione; dotata di mistici doni e particolarmente devota al Sacratissimo Cuore di Gesù, fece molto per promuoverne il culto nella Chiesa. A Paray-le-Monial nei pressi di Autun in Francia, il 17 ottobre, si addormentò nel Signore.


Mi sembra che il grande desiderio di Nostro Signore che il suo Sacro Cuore venga onorato in modo particolare abbia lo scopo di rinnovare nelle anime gli effetti della sua redenzione. Infatti il suo Sacro Cuore è una fonte inesauribile che cerca solo di riempire

i cuori umili, vuoti, distaccati da ogni cosa e sempre pronti a sacrificarsi per rendergli piacere.

Dalle «Lettere» di santa Margherita Maria Alacoque vergine




Lc 11, 42-46 Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, il Signore disse: «Guai a voi, farisei, che pagate la decima sulla menta, sulla ruta e su tutte le erbe, e lasciate da parte la giustizia e l'amore di Dio. Queste invece erano le cose da fare, senza trascurare quelle. Guai a voi, farisei, che amate i primi posti nelle sinagoghe e i saluti sulle piazze. Guai a voi, perché siete come quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra senza saperlo». Intervenne uno dei dottori della Legge e gli disse: «Maestro, dicendo questo, tu offendi anche noi». Egli rispose: «Guai anche a voi, dottori della Legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito!».

Parola del Signore.

Caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito!

Un notabile chiese a Gesù: Maestro buono che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?

E Gesù a lui: perché mi chiami buono, nessuno è buono se non Dio solo... Lui era Dio!

Il suo nome è lodato perché è buono! Al suo nome canta inni tutta la terra!

Come mai, pur essendo così buono e misericordioso verso i peccatori, Gesù con i farisei, descritti nel Vangelo di oggi, usa duri rimproveri?

«Guai a voi farisei che pagate la decima degli erbaggi e trascurate la giustizia; guai voi farisei che amate i primi posti nella sinagoga e i saluti sulle piazze. Guai a voi perché siete come quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra senza accorgersi»...

...Gesù smaschera l’ipocrisia dei farisei che sono come tombe piene di falsità e impediscono alla genti di accogliere il Vangelo... I farisei amano presentarsi irreprensibili all’esterno osservano la legge fin nelle minuzie, ma la calpestano nelle cose essenziali.

Non conoscono in se stessi il precetto dell’amore, che è il comandamento più importante che tutto abbraccia. L’amore è lo spirito della legge. L’amore è tutto! Si estende ad ogni tempo e ad ogni luogo. L’amore è eterno!

L’amore è il solo fiore che sboccia e cresce senza l’aiuto della stagione...

La legge non serve a nulla se il regno di Dio non nasce nel cuore dell’uomo...

San Paolo ci dice: se possedessi la perfezione della legge così da trasportare le montagne, ma non avessi la carità, sarei un nulla...

Un dottore della legge, si fece avanti e disse a Gesù: «Maestro, parlando così offendi anche noi». E Gesù a lui: «Guai anche a voi dottori della legge che imponete alla gente pesi insopportabili, mentre voi non li toccate neppure con un dito».

Il mio giogo, dice Gesù, è soave e il peso leggero.

Gesù opera sempre per purificare il cuore dell’uomo e ricondurlo alla verità.

Gesù non è solo «Maestro», ma è il Redentore degli uomini!

Se on diventerete come fanciulli non entrerete nel regno dei cieli. Non bisogna dimenticarlo!

Sr M. Consolata


5 visualizzazioni
LA NOSTRA RETE

Da quasi 2 secoli Cottolengo assiste in Italia e nel mondo 500 mila pazienti negli ospedali, 5mila bambini nei servizi educativi, più di 5mila disabili, anziani e senza fissa dimora a cui viene data accoglienza e oltre 130mila pasti gratuiti distribuiti.

INDIRIZZO

Monastero Cottolenghino Adoratrici del Preziosissimo Sangue di Gesù

Via del Santuario, 22

​Pralormo (TO) 10040 Italia

tel 0119481192

adoratrici@gmail.com

farebene.png

© 2019 Monastero Adoratrici Pralormo

  • YouTube