26 settembre 2020 - sabato della XXV settimana del T.O.

Santi Cosma e Damiano, martiri, che si ritiene abbiano esercitato a Cirro nella provincia di Eufratesia, nell’odierna Turchia, la professione di medici senza chiedere alcun compenso e abbiano sanato molti con le loro gratuite cure.


Lauta è quella mensa dove il cibo è costituito dallo stesso padrone della mensa. Nessuno nutre gli invitati con la propria carne: questo lo fa solo Cristo Signore. Egli è colui che invita, egli è il cibo e la bevanda. Compresero bene i martiri che cosa avessero mangiato e bevuto, per rendere un tale contraccambio.

Dai «Discorsi» di sant’Agostino, vescovo


Lc 9, 43-45 Dal Vangelo secondo Luca

In quel giorno, mentre tutti erano ammirati di tutte le cose che faceva, Gesù disse ai suoi discepoli: «Mettetevi bene in mente queste parole: il Figlio dell'uomo sta per essere consegnato nelle mani degli uomini».

Essi però non capivano queste parole: restavano per loro così misteriose che non ne coglievano il senso, e avevano timore di interrogarlo su questo argomento.


Parola del Signore.

... tutti erano ammirati ...

Il Vangelo non è un libretto edificante e gli apostoli non ci sono messi davanti come esempi da imitare. Spesso gli evangelisti ci fanno vedere i difetti dei discepoli di Gesù, le loro paure ed incoerenze.

Gesù chiede ai discepoli di ascoltare un messaggio che non comprenderanno nell' immediato. Anche noi possiamo oggi metterci in ascolto di parole, o di avvenimenti che non comprendiamo.

Anche Maria e Giuseppe al momento dello smarrimento di Gesù non compresero le Sue parole. Ciò non ha impedito loro di conservarle nel cuore.

Tutti erano stupiti, meravigliati per i miracoli compiuti dal Signore. Gesù non si consegna alle lodi della gente, ma a coloro che lo tratteranno male, lo umilieranno, lo uccideranno. Quando più volte annuncerà ai discepoli la sua prossima passione, questi non capiranno nulla e la paura li bloccherà, impedendo loro di chiedere a Gesù spiegazioni su questo argomento.

Letteralmente il vangelo dice che questa parola era nascosta... Anche oggi questo vero senso del messaggio di Gesù è nascosto e ci vuole molto coraggio per entrare nella sua logica. È più facile credere ed affidarsi ad un Dio potente che compie miracoli e guarigioni, piuttosto che cercare di capire e seguire Gesù sulla strada che lui ha veramente percorso. Nelle nostre giornate non incontreremo chi ci flagella, ci sputa in faccia, ci crocifigge, ma potremo sopportare uniti a Lui, uno sgarbo, una piccola ingiustizia, una parola o sguardo poco benevoli....

Il Signore ci aiuti ad entrare in questa sua logica, contraria alla logica del mondo.

Sr Maria Bruna

18 visualizzazioni
LA NOSTRA RETE

Da quasi 2 secoli Cottolengo assiste in Italia e nel mondo 500 mila pazienti negli ospedali, 5mila bambini nei servizi educativi, più di 5mila disabili, anziani e senza fissa dimora a cui viene data accoglienza e oltre 130mila pasti gratuiti distribuiti.

INDIRIZZO

Monastero Cottolenghino Adoratrici del Preziosissimo Sangue di Gesù

Via del Santuario, 22

​Pralormo (TO) 10040 Italia

tel 0119481192

adoratrici@gmail.com

farebene.png

© 2019 Monastero Adoratrici Pralormo

  • YouTube