top of page

21 ottobre 2023 - sabato della 28a domenica del T.O.

Lc 12, 8-12 Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Io vi dico: chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio dell'uomo lo riconoscerà davanti agli angeli di Dio; ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini, sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio.

Chiunque parlerà contro il Figlio dell'uomo, gli sarà perdonato; ma a chi bestemmierà lo Spirito Santo, non sarà perdonato.

Quando vi porteranno davanti alle sinagoghe, ai magistrati e alle autorità, non preoccupatevi di come o di che cosa discolparvi, o di che cosa dire, perché lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire».


Parola del Signore.


...lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire

Questo brano del Vangelo mi ha sempre lasciata molto perplessa. Possibile che il Signore, il Buon Pastore, il Misericordioso, il Dio tre volte Santo, il Padre buono della parabola dei due figli non sia disposto a perdonare qualche cosa.

Gesù ci ha insegnato a dire il Padre nostro dove ogni volta recitiamo: "rimetti a noi i nostri debiti, come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori...".

Possibile?

Chi è questo Spirito Santo che è così permaloso?

In modo certamente un po' semplistico posso pensare allo Spirito Santo come Amore così forte, così vivo e così vivente, da essere persona, da essere Dio, da essere nella Trinità operante, vivente, agente, in continuo movimento. Quindi è Dio che mi sta accanto, mi sta nel cuore, che mi si fa vicino e più intimo a me di me stesso, si china su di me, è presente nella mia vita, nelle mie giornate, e allo stesso modo è presente nel fratello e nella sorella che incontro o che sta al di là dell'oceano...

Bestemmiare lo Spirito Santo significa quindi andare contro l'essenza della vita, dell'amore, del vero e del creato.

E' un po' come dire: "posso vivere senza respirare, a che mi serve l'aria?"

Oppure se fossi un pesce, dire: "voglio uscire dall'acqua".

O Signore aiutami ad aprire gli occhi in questo giorno e riscoprirmi tua figlia amata e bisognosa di Te e del Tuo Amore come dell'aria per respirare.

Deo gratias!

sr M.Chiara


21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page