top of page

7 marzo 2024 - giovedì della 3a settimana del tempo di Quaresima.

Lc 11, 14-23

Dal Vangelo secondo Luca


In quel tempo, Gesù stava scacciando un demonio che era muto. Uscito il demonio, il muto cominciò a parlare e le folle furono prese da stupore. Ma alcuni dissero: «È per mezzo di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli scaccia i demòni». Altri poi, per metterlo alla prova, gli domandavano un segno dal cielo.

Egli, conoscendo le loro intenzioni, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull'altra. Ora, se anche satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl. Ma se io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl, i vostri figli per mezzo di chi li scacciano? Per questo saranno loro i vostri giudici. Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio, allora è giunto a voi il regno di Dio.

Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, ciò che possiede è al sicuro. Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via le armi nelle quali confidava e ne spartisce il bottino.

Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde».


Parola del Signore.


Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde.

Chi non è con me, è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde.

I miracoli che Gesù ha operato in quel tempo, davanti alla folla, gli attirano l'ammirazione dei semplici e le ire dei superbi. Questi, per non riconoscere Gesù come inviato del Padre, attribuiscono i suoi miracoli all'intervento del diavolo e chiedono prodigi di loro gusto. E Dio, dà i suoi segni: non quelli della potenza, ma quelli dell'umiltà. Il segno di Dio, è il segno della Croce.

Non può dare cosa più grande. Là infatti, dona tutto se stesso e si rivela come amore infinito e incondizionato per noi.

Vincere lo spirito del male è il primo obiettivo della missione di Gesù (cf. Lc 10,18) per donare all'uomo il suo Spirito di Figlio. Ogni vittoria sullo spirito di menzogna e di egoismo, si ottiene solo con la forza dello Spirito di verità e di vita. Lo stare con Gesù è la caratteristica della nostra vita presente (cfr. Lc 8,2) e della nostra vita futura.

Chi non è con Gesù è con il diavolo. Non esiste una terza possibiltà.

sr M. Margherita


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page