top of page

7 febbraio 2022 - lunedì della V settimana del T.O.

Mc 6, 53-56 Dal Vangelo secondo Marco


In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli, compiuta la traversata fino a terra, giunsero a Gennèsaret e approdarono.

Scesi dalla barca, la gente subito lo riconobbe e, accorrendo da tutta quella regione, cominciarono a portargli sulle barelle i malati, dovunque udivano che egli si trovasse.

E là dove giungeva, in villaggi o città o campagne, deponevano i malati nelle piazze e lo supplicavano di poter toccare almeno il lembo del suo mantello; e quanti lo toccavano venivano salvati.


Parola del Signore.

... compiuta la traversata ...

Nel brano di Marco che ci è proposto oggi, vediamo tanta gente che riconosciuto Gesù, gli va incontro portando tutti i propri malati e i propri guai.

Non ci sono polemiche sul rispetto delle prescrizioni o della legge, c'è solo un affidarsi sincero e fiducioso nelle mani di Gesù, il Cristo di Dio.

Non sembra prevalere la superstizione, ma piuttosto il consegnarsi fiduciosi a chi può...

In fondo è quello che facciamo anche noi nella preghiera: ci rivolgiamo a Dio e gli apriamo il nostro cuore, spesso ferito e malato, gli presentiamo i nostri bisogni e gli diciamo di toccarli con la sua mano misericordiosa (o con il suo mantello).

"Quanti lo toccavano venivano salvati".

Facciamo così anche noi. Buona giornata.

sr M.Chiara

22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page