top of page

5 gennaio 2024 - venerdì II settimana del Tempo di Natale


Gv 1, 43-51

Dal Vangelo secondo Giovanni


In quel tempo, Gesù volle partire per la Galilea; trovò Filippo e gli disse: «Seguimi!». Filippo era di Betsàida, la città di Andrea e di Pietro.


Filippo trovò Natanaèle e gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù, il figlio di Giuseppe, di Nàzaret». Natanaèle gli disse: «Da Nàzaret può venire qualcosa di buono?». Filippo gli rispose: «Vieni e vedi».


Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c'è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l'albero di fichi». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d'Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l'albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!».


Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell'uomo».

Parola del Signore.


... gli angeli di Dio ...

Che bello questo incontro tra Gesù e Natanaele! Gesù rivela a Natanaele il suo animo, cioè rivela Natanaele a Natanaele: Ecco un uomo in cui non c'è falsità. Tanto da destare lo stupore in Natanaele stesso: Da dove mi conosci? dice l'originale greco. Come fai Gesù a conoscermi, se non mi hai mai visto prima d'ora? Davvero Gesù è più initimo a noi di noi stessi, come dice Sant'Agostino.

Tempo fa, su un quotidiano cattolico, abbiamo letto un articolo ad un gruppo musicale che sta imperversando sui social, e sta facendo una grande opera di evangelizzazione: sono davvero un uragano mediatico! Infatti, una loro canzone, dall'originale spagnolo, si chiama Uragano! E' molto bello il loro testo, che tra l'altro contiene un bel dialogo con il Signore: mi è venuta in mente pensando al dialogo di oggi tra Gesù e Natanaele. Sul finire di questa canzone, è scritto: Il tuo uragano irromperà dal cielo ... dicendomi: Quanto mi manchi ...

Il Signore vuole dirci questo, mentre siamo noi tante volte a dirgli: Dove sei, quando abbiamo bisogno di Te? Che a ciascuno sia donato di rinascere dall'alto, dallo Spirito, quello di Gesù!

Sr Anna Maria


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page