30 giugno 2020 - martedì della XIII settimana del T.O.

Mt 8, 23-27 Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, salito Gesù sulla barca, i suoi discepoli lo seguirono. Ed ecco, avvenne nel mare un grande sconvolgimento, tanto che la barca era coperta dalle onde; ma egli dormiva.

Allora si accostarono a lui e lo svegliarono, dicendo: «Salvaci, Signore, siamo perduti!». Ed egli disse loro: «Perché avete paura, gente di poca fede?». Poi si alzò, minacciò i venti e il mare e ci fu grande bonaccia.

Tutti, pieni di stupore, dicevano: «Chi è mai costui, che perfino i venti e il mare gli obbediscono?».


Parola del Signore.


... avvenne nel mare un grande sconvolgimento ...

Si alzò, minacciò i venti e il mare e ci fu grande bonaccia.

Il miracolo della tempesta sedata ha una sua lezione evidente: quando c'è la fede, la paura resta esclusa. La presenza di Gesù è capace di sedare ogni nostra burrasca. L'importante è ricorrere a Lui e fidarsene. Cerchiamo, cari lettori, di non lasciarci abbattere dalle onde nel turbamento del nostro cuore. Tuttavia, siccome siamo poveri mortali, se il vento ci stimolasse allo scoraggiamento, allo sconforto (e possono esserci nel nostro vivere quotidiano), svegliamo Cristo affinchè possiamo fare la traversata del mare (della vita) nella calma e arrivare alla patria.

Sr. M. Margherita


21 visualizzazioni
LA NOSTRA RETE

Da quasi 2 secoli Cottolengo assiste in Italia e nel mondo 500 mila pazienti negli ospedali, 5mila bambini nei servizi educativi, più di 5mila disabili, anziani e senza fissa dimora a cui viene data accoglienza e oltre 130mila pasti gratuiti distribuiti.

INDIRIZZO

Monastero Cottolenghino Adoratrici del Preziosissimo Sangue di Gesù

Via del Santuario, 22

​Pralormo (TO) 10040 Italia

tel 0119481192

adoratrici@gmail.com

farebene.png

© 2019 Monastero Adoratrici Pralormo

  • YouTube