top of page

25 gennaio 2022 - martedì della III settimana del T.O.

Festa della Conversione di san Paolo Apostolo, al quale, mentre percorreva la via di Damasco spirando ancora minacce e stragi contro i discepoli del Signore, Gesù in persona si manifestò glorioso lungo la strada affinché, colmo di Spirito Santo, annunciasse il Vangelo della salvezza alle genti, patendo molto per il nome di Cristo.


Che cosa sia l’uomo e quanta la nobiltà della nostra natura, di quanta forza sia capace questo essere pensante, lo mostra in un modo del tutto particolare Paolo.

Dalle «Omelie» di san Giovanni Crisostomo, vescovo



Mc 16, 15-18 Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, [Gesù apparve agli Undici] e disse loro:

«Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato.

Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le mani ai malati e questi guariranno».

Parola del Signore.

... proclamate il Vangelo ...

Oggi la Chiesa ricorda la conversione di san Paolo e ci invita a pregare: O Dio, che hai illuminato tutte le genti con la parola dell'apostolo Paolo, concedi anche a noi di camminare verso di Te e di essere testimoni della tua verità.

Il cammino verso Dio ce lo indica Gesù stesso quando ci invita a seguirlo e portare ogni giorno la nostra croce dietro a Lui. Ad ognuno di noi propone un cammino di conversione per essere testimoni della sua verità. Non è forse Lui la via, la verità e la vita? San Paolo dice: "So a chi ho dato fiducia ed Egli mi renderà il frutto delle mie fatiche nell'ultimo giorno". I testimoni sono tali soltanto quando rendono credibile con la loro vita il messaggio del Vangelo: non con le parole, ma con la parola viva ed efficace che opera attraverso la fede e l'amore. Questi sono i segni che accompagnano coloro che annunziano il Vangelo. Solo l'amore può rendere autentica e credibile la nostra testimonianza. Se ci lasciamo illuminare dalla Parola che ogni giorno ascoltiamo, scopriremo i segni della sua bontà misericordiosa, anche quando le prove, le fatiche, la malattia, la solitudine rendono duro il nostro cammino di fede. Per questo invochiamo l'aiuto di Maria per camminare verso il Signore con le parole di san Giovanni Paolo II:

"Vergine, Madre del mio Dio, fa' che io sia tutto tuo! Tuo nella vita, tuo nella morte, tuo nella sofferenza, nella paura e nella miseria, tuo sulla Croce e nel doloroso conforto, tuo nel tempo e nell'eternità". Amen!

Sr. M. di Gesù Bambino

33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page