top of page

24 maggio 2023 - mercoledì della 7a settimana di Pasqua

Nella città di Torino si venerava la Vergine, sotto il titolo di «Aiuto dei cristiani», nella chiesa di san Francesco da Paola, dove era stata istituita una compagnia di devoti ed esiste tuttora un altare a lei dedicato. San Giovanni Bosco riprese questa devozione e le diede grande diffusione; costruì la basilica in onore di Maria Ausiliatrice, affidando alla Vergine il patrocinio di tutte le sue opere. Egli intendeva soprattutto ricordare gli interventi di Maria nei momenti difficili della storia della Chiesa.



Gv 17, 11-19 Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, [Gesù, alzàti gli occhi al cielo, pregò dicendo:]

«Padre santo, custodiscili nel tuo nome, quello che mi hai dato, perché siano una sola cosa, come noi.

Quand'ero con loro, io li custodivo nel tuo nome, quello che mi hai dato, e li ho conservati, e nessuno di loro è andato perduto, tranne il figlio della perdizione, perché si compisse la Scrittura. Ma ora io vengo a te e dico questo mentre sono nel mondo, perché abbiano in se stessi la pienezza della mia gioia. Io ho dato loro la tua parola e il mondo li ha odiati, perché essi non sono del mondo, come io non sono del mondo.

Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li custodisca dal Maligno. Essi non sono del mondo, come io non sono del mondo. Consacrali nella verità. La tua parola è verità. Come tu hai mandato me nel mondo, anche io ho mandato loro nel mondo; per loro io consacro me stesso, perché siano anch'essi consacrati nella verità».


Parola del Signore.


Consacrali nella verità.

Il Vangelo di oggi ci porta dentro la preghiera di Gesù.

Mi emoziona pensare che proprio lì, nel momento più intimo di incontro tra il Padre e il Figlio, ci siamo noi!

Gesù pensa a noi e prega il Padre per noi.

"Custodiscili nel tuo nome... perchè siano una cosa sola come noi".

Gesù prega il Padre perchè siamo uno in lui, perchè siamo una cosa sola, un solo corpo, come dice S. Paolo il corpo di Cristo, la Chiesa.

Tutto questo è possibile solo grazie alla preghiera di Gesù e per intercessione della Mamma del cielo.

Non abbiamo paura, anche se la realtà ci sembra frammentata e divisa, litigiosa e complicata, nel profondo di tutto c'è questo Dio che è unità e moltiplicità, la vera unità nell'amore, la realtà infinita che abita l'universo e il centro di ogni persona.

Deo gratias!

sr M.Chiara

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page