top of page

22 marzo 2024 - venerdì della V settimana del Tempo di Quaresima

Gv 10, 31-42


Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, i Giudei raccolsero delle pietre per lapidare Gesù. Gesù disse loro: «Vi ho fatto vedere molte opere buone da parte del Padre: per quale di esse volete lapidarmi?». Gli risposero i Giudei: «Non ti lapidiamo per un'opera buona, ma per una bestemmia: perché tu, che sei uomo, ti fai Dio».

 Disse loro Gesù: «Non è forse scritto nella vostra Legge: "Io ho detto: voi siete dèi"? Ora, se essa ha chiamato dèi coloro ai quali fu rivolta la parola di Dio - e la Scrittura non può essere annullata –, a colui che il Padre ha consacrato e mandato nel mondo voi dite: "Tu bestemmi", perché ho detto: "Sono Figlio di Dio"? Se non compio le opere del Padre mio, non credetemi; ma se le compio, anche se non credete a me, credete alle opere, perché sappiate e conosciate che il Padre è in me, e io nel Padre». Allora cercarono nuovamente di catturarlo, ma egli sfuggì dalle loro mani.

 Ritornò quindi nuovamente al di là del Giordano, nel luogo dove prima Giovanni battezzava, e qui rimase. Molti andarono da lui e dicevano: «Giovanni non ha compiuto nessun segno, ma tutto quello che Giovanni ha detto di costui era vero». E in quel luogo molti credettero in lui.

 

Parola del Signore.


«Non ti lapidiamo per un'opera buona, ma per una bestemmia: perché tu, che sei uomo, ti fai Dio»

Quelle pietre...

Non le hanno scagliate contro la povera donna colta in flagrante adulterio, ma le hanno serbate per Te, Signore Gesù. "Portarono pietre per lapidarti": per scagliarti addosso i loro cuori di pietra.

Volevano scagliare su di te la loro rabbia, la loro ostilità perchè la Tua Parola, spada a doppio taglio, aveva colto in flagrante la loro malvagità. "Perchè Tu che sei uomo Ti fai Dio!". "Rifiutano di capire e di compiere il bene" rifiutano Te uomo e Dio. Sì, rifiutano, non accettano nè le Tue parole, nè le opere che tu compi perchè queste rivelano le loro menzogne, la loro ipocrisia.

Le Tue opere sono fatte nel Padre e con il Padre, ma poichè loro hanno un altro padre, le loro opere sono fatte nelle tenebre con il padre della menzogna.

Inciampano sulle loro pietre, sulle loro opere tenebrose, sulla loro ipocrita "giustizia" e "non potranno più rialzarsi".

Tu non Ti accascerai sotto il cumulo delle loro pietre, ma sarai innalzato sul legno della Croce perchè tutti, attirati dalla Tua misericordiosa Bontà vedano spalancarsi la PORTA DEL TUO CUORE TRAFITTO e odano il Tuo grido: "Padre, perdona loro perchè non sanno quello che fanno".

E se qualcuno vuole restare a distanza a osservare lo spettacolo, la pietra del sepolcro sarà la loro sorte per sempre, sepolti nelle tenebre, mentre i figli della luce canteranno per sempre: "Tu sei veramente il Figlio di Dio".

sr M. di Gesù Bambino

 

19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page