20 settembre 2019 - venerdì XXIV settimana TO

Aggiornato il: 16 feb 2020

Memoria dei santi Andrea Kim Tae-gon, sacerdote, Paolo Chong Ha-sang e compagni51, martiri in Corea. In questo giorno in un’unica celebrazione si venerano anche tutti i centotrè martiri, che testimoniarono coraggiosamente la fede cristiana, introdotta la prima volta con fervore in questo regno da alcuni laici e poi alimentata e consolidata dalla predicazione dei missionari e dalla celebrazione dei sacramenti. Tutti questi atleti di Cristo, di cui tre vescovi, otto sacerdoti e tutti gli altri laici, tra i quali alcuni coniugati altri no, vecchi, giovani e fanciulli, sottoposti al supplizio, consacrarono con il loro prezioso sangue gli inizi della Chiesa in Corea.


Vi scongiuro: non trascurate l’amore fraterno, ma aiutatevi a vicenda; e fino a quando il Signore vi userà misercordia allontanando la tribolazione, perseverate.

Qui siamo in venti, e per grazia di Dio stiamo ancora tutti bene. Se qualcuno verrà ucciso, vi supplico di avere cura della sua famiglia.

Dall’ultima esortazione di sant’Andrea Kim Taegoˇn, prete e martire



Lc 8, 1-3 Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù se ne andava per città e villaggi, predicando e annunciando la buona notizia del regno di Dio. C'erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria, chiamata Maddalena, dalla quale erano usciti sette demòni; Giovanna, moglie di Cuza, amministratore di Erode; Susanna e molte altre, che li servivano con i loro beni. Parola del Signore.

C'erano con lui i Dodici e alcune donne...

Il Vangelo è destinato a percorrere la terra da un confine all'altro.

Gesù è sempre in cammino di città in città, di villaggio in villaggio...

I suoi atti sono a servizio del messaggio della salvezza, sono segno ed espressione del regno che viene, ed è già presente... La salvezza è dono, è grazia e ricompensa...

Gesù è accompagnato dai 12 apostoli e da alcune donne che seguono la sua predicazione, e coi loro beni li assistono nelle loro necessità. Gli apostoli perseverano concordi in preghiera con le donne e con Maria la Madre di Gesù.

Queste donne furono di aiuto non solo al tempo di Gesù, ma anche per il futuro lavoro missionario della Chiesa. Il messaggio cristiano porta la salvezza, ma anche la gioia, la comunione. Il regno di Dio viene annunciato a tutti, ma lo accolgono più facilmente i poveri, i piccoli, gli umili, perchè questi sono aperti a Dio, al suo amore e hanno lo sguardo libero.

La Chiesa è la comunità che, al seguito di Gesù, ascolta la sua Parola e la custodisce nel cuore e nella vita...

Nella Chiesa di oggi, la donna ha un ruolo più vasto. Molte donne del nostro tempo hanno dato la vita per il Vangelo e il regno di Dio.

La donna che crede in Dio, lo ama e lo segue, questa è da lodare (Pr 31,29).

Sr M. Consolata

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
LA NOSTRA RETE

Da quasi 2 secoli Cottolengo assiste in Italia e nel mondo 500 mila pazienti negli ospedali, 5mila bambini nei servizi educativi, più di 5mila disabili, anziani e senza fissa dimora a cui viene data accoglienza e oltre 130mila pasti gratuiti distribuiti.

INDIRIZZO

Monastero Cottolenghino Adoratrici del Preziosissimo Sangue di Gesù

Via del Santuario, 22

​Pralormo (TO) 10040 Italia

tel 0119481192

adoratrici@gmail.com

farebene.png

© 2019 Monastero Adoratrici Pralormo

  • YouTube