2 giugno 2020 - martedì della IX settimana del T.O.

Mc 12, 13-17 Dal Vangelo secondo Marco


In quel tempo, mandarono da Gesù alcuni farisei ed erodiani, per coglierlo in fallo nel discorso.

Vennero e gli dissero: «Maestro, sappiamo che sei veritiero e non hai soggezione di alcuno, perché non guardi in faccia a nessuno, ma insegni la via di Dio secondo verità. È lecito o no pagare il tributo a Cesare? Lo dobbiamo dare, o no?».

Ma egli, conoscendo la loro ipocrisia, disse loro: «Perché volete mettermi alla prova? Portatemi un denaro: voglio vederlo». Ed essi glielo portarono.

Allora disse loro: «Questa immagine e l'iscrizione, di chi sono?». Gli risposero: «Di Cesare». Gesù disse loro: «Quello che è di Cesare rendetelo a Cesare, e quello che è di Dio, a Dio».

E rimasero ammirati di lui.


Parola del Signore.


Portatemi un denaro ...

"E' lecito dare il tributo a Cesare?" chiedono a Gesù i farisei. Lo dobbiamo dare o no? Gesù risponde: "Rendete a Cesare ciò che è di Cesare e a Dio ciò che è di Dio". Perchè nulla di ciò che hai è davvero tuo. Ecco, nella mano di Dio tutto è dono. Così, paga il tuo debito di amore, di salute, di benessere. Nell'Alleanza con Dio, vita va, vita viene. La seconda novità che Gesù introduce con il richiamo a Dio è: a Cesare spetta la moneta. A Dio spetta la persona con tutto il suo cuore, con tutta la sua mente, con tutta la sua forza. Restituisci a Dio ciò che è di Dio. Parola che dice a Cesare: non prendere l'uomo, non rubare l'uomo, perchè l'uomo è cosa di Dio. Cesare, io non ti appartengo. Ecco, io voglio proclamare le opere di Dio, nello stupore di essere vivo.


Sr. Maria del Buon Consiglio

27 visualizzazioni
LA NOSTRA RETE

Da quasi 2 secoli Cottolengo assiste in Italia e nel mondo 500 mila pazienti negli ospedali, 5mila bambini nei servizi educativi, più di 5mila disabili, anziani e senza fissa dimora a cui viene data accoglienza e oltre 130mila pasti gratuiti distribuiti.

INDIRIZZO

Monastero Cottolenghino Adoratrici del Preziosissimo Sangue di Gesù

Via del Santuario, 22

​Pralormo (TO) 10040 Italia

tel 0119481192

adoratrici@gmail.com

farebene.png

© 2019 Monastero Adoratrici Pralormo

  • YouTube