16 luglio 2021 - venerdì della XV settimana del TO

Beata Maria Vergine del Monte Carmelo, dove un tempo il profeta Elia aveva ricondotto il popolo di Israele al culto del Dio vivente e si ritirarono poi degli eremiti in cerca di solitudine, istituendo un Ordine di vita contemplativa sotto il patrocinio della

santa Madre di Dio.


Perciò la nascita del Salvatore non recò il minimo pregiudizio all’integrità della Vergine, perché la nascita di colui che è la verità fu salvaguardia della sua purezza.


Dai «Discorsi» di san Leone Magno, papa




Mt 12, 1-8 Dal Vangelo secondo Matteo


In quel tempo, Gesù passò, in giorno di sabato, fra campi di grano e i suoi discepoli ebbero fame e cominciarono a cogliere delle spighe e a mangiarle.

Vedendo ciò, i farisei gli dissero: «Ecco, i tuoi discepoli stanno facendo quello che non è lecito fare di sabato».

Ma egli rispose loro: «Non avete letto quello che fece Davide, quando lui e i suoi compagni ebbero fame? Egli entrò nella casa di Dio e mangiarono i pani dell'offerta, che né a lui né ai suoi compagni era lecito mangiare, ma ai soli sacerdoti. O non avete letto nella Legge che nei giorni di sabato i sacerdoti nel tempio vìolano il sabato e tuttavia sono senza colpa? Ora io vi dico che qui vi è uno più grande del tempio. Se aveste compreso che cosa significhi: "Misericordia io voglio e non sacrifici", non avreste condannato persone senza colpa. Perché il Figlio dell'uomo è signore del sabato».


Parola del Signore.


... cominciarono a cogliere delle spighe ...

In questo brano si racconta che Gesù passò , in giorno di sabato, fra campi di grano e i suoi discepoli ebbero fame e colsero spighe per saziarsi.

I farisei obiettano che ciò non è lecito di sabato. Gesù risponde rammentando loro l’episodio di Davide e i suoi compagni, che mangiarono i pani dell’offerta, custoditi nel tempio, benché ciò non fosse lecito. “Qui vi è uno più grande del sabato”, dice Gesù. Isaia dice: “I miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie”. Ma quali sono i pensieri di Dio, di Gesù stesso? A lui interessa l’uomo, la sua dignità, la sua grandezza di creatura pensata e amata fin dall’eternità. I farisei errano considerando la legge del sabato più importante della misericordia. Le vie di Dio sono l’amore, la misericordia, la compassione sconfinata verso la sua creatura. In 1Sam 16,7 Dio dice: “Io non guardo ciò che guarda l’uomo. L’uomo guarda l’apparenza, il Signore guarda il cuore”.

Questa verità interpella noi, spesso rivolti verso l’apparenza e pronti a giudicare. Signore Gesù, donaci la grazia di un cuore che vede dentro il cuore dei suoi fratelli per amarli e non giudicarli, per usare misericordia e non condannarli. Donaci la “castità dello sguardo” per vedere con trasparenza e limpidezza ogni situazione e ogni persona alla Tua Luce. Amen

Sr. M. Liliana

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti