top of page

13 settembre 2023 - mercoledì della XXIII settimana del T.O.

Memoria di san Giovanni, vescovo di Costantinopoli e dottore della Chiesa, che, nato ad

Antiochia, ordinato sacerdote, meritò per la sua sublime eloquenza il titolo di Crisostomo e, eletto vescovo di quella sede, si mostrò ottimo pastore e maestro

di fede. Condannato dai suoi nemici all’esilio, ne fu richiamato per decreto del papa sant’Innocenzo I e, durante il viaggio di ritorno, subendo molti maltrattamenti da parte dei soldati di guardia, il 14 settembre, rese l’anima a Dio presso Gumenek nel

Ponto, nell’odierna Turchia.


Cristo è con me, di chi avrò paura? Anche se si alzano contro di me i cavalloni di tutti i mari o il furore dei prìncipi, tutto questo per me vale di meno di semplici ragnatele.

Dalle «Omelie» di san Giovanni Crisostomo, vescovo



Lc 6, 20-26 Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi verso i suoi discepoli, diceva:

«Beati voi, poveri,

perché vostro è il regno di Dio.

Beati voi, che ora avete fame,

perché sarete saziati.

Beati voi, che ora piangete,

perché riderete.

Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell'uomo. Rallegratevi in quel giorno ed esultate perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i profeti.

Ma guai a voi, ricchi,

perché avete già ricevuto la vostra consolazione.

Guai a voi, che ora siete sazi,

perché avrete fame.

Guai a voi, che ora ridete,

perché sarete nel dolore e piangerete.

Guai, quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti».


Parola del Signore.


... Beati voi ...

Oggi ci vengono proposte le Beatitudini nella versione di Luca. Qui ci sono i "beati" e i "guai". Cioè Luca parla anche di punizione per i grandi di questo mondo, oltre che di beatitudine per i "piccoli". Questo non deve stupirci. Tutta la Bibbia parla di castigo finale per chi non è degno di Dio. Ma i "beati" sono un po' diversi da quelli di Matteo: sono beati i poveri, e non solo quelli in spirito. E così via. Signore, rendici degni del tuo Regno, vivendo qui le beatitudini.

Sr. M. Angela

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page