10 marzo 2021 - mercoledì della III settimana di Quaresima

Aggiornato il: apr 11


Mt 5, 17-19 Dal Vangelo secondo Matteo


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento. In verità io vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà un solo iota o un solo trattino della Legge, senza che tutto sia avvenuto.

Chi dunque trasgredirà uno solo di questi minimi precetti e insegnerà agli altri a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà, sarà considerato grande nel regno dei cieli».


Parola del Signore.



... non sono venuto ad abolire ...

Può sembrare strano che Gesù richiami l'osservanza della Legge. Essa è per Lui un minimo che la nuova Legge è venuta a superare. Se uno non accetta la nuova legge, deve almeno osservare quella antica. Gesù si rende conto che la legge antica è fatta di precetti molto minuziosi, ma non per questo lascia questo suo punto di vista. La Nuova Legge è la legge della carità. Beato chi la percorre con il cuore, la mente e le opere.

Sr. M. Angela

25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti